Viaggiare ..... è una cosa meravigliosa !!!

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Musica a Palazzo inaugura un nuovo modo di pensare l’opera lirica: gli spettacoli sono itineranti perché ogni atto dell’Opera si rappresenta in un differente salone del palazzo, ideale palcoscenico, i cui magnifici arredi barocchi sono complemento naturale della scenografia.
L’ensemble Musica a Palazzo concepisce così l’opera da salotto: la tradizionale ambientazione dell’opera lirica in teatro viene sostituita da uno stage perfettamente calzante alla scena: ogni atto dell’opera è rappresentato in un differente salone del palazzo, i cui magnifici arredi sono complemento naturale della scenografia.

L’originalità della regia è giocata sull’interazione tra i cantanti, gli strumentisti e il pubblico, cancellando ogni distanza e offrendo allo spettatore l’emozione ed il privilegio di vivere ”l’Opera dentro l’Opera”, di viverla “emotivamente e fisicamente”. Questa sensazione è amplificata dall’uso sapiente dello spazio scenico pensato a tutto tondo.
Musica a Palazzo, dopo una tournée negli Stati Uniti, ha messo in scena La traviata nel Royal Pavilion per il 41° Festival Internazionale di Brighton (UK) dove ha riscosso un enorme successo di pubblico e critica vincendo il premio della stampa (The Argus Angel Award) quale miglior produzione del Festival stesso e recentemente ha partecipato con Il barbiere di Siviglia al Festival di Potsdam in Germania. L’ultima, in termini di tempo, che ha riscosso uno straordinario successo di pubblico e critica, è stata la messa in scena della Traviata a Londra, presso la Trinity House, magnifica location con vista sulla Torre di Londra e sul Tamigi.

Spettacolo in programmazione

La traviata

melodramma in tre atti
musica di Giuseppe Verdi
su libretto di Francesco Maria Piave

La mise en scène de La Traviata di Giuseppe Verdi fu rappresentata per la prima volta al Gran Teatro La Fenice il 6 marzo 1853.
Musica a Palazzo Napoli aderisce alle “indicazioni di contemporaneità” volute da Verdi nella prima rappresentazione (che fece poi scandalo per il suo sfrontato realismo).
Nel Palazzo Medici Acquaviva il primo atto si apre nel Salone delle feste e gli spettatori si accorgono con stupore di essere essi stessi gli ospiti di Violetta (Traviata): è con loro che essa brinda e tra loro conoscerà Alfredo.
Il secondo atto si rappresenta nella Salatto Barbaja, la cui bellezza e intimità sono la cornice perfetta per apprezzare la finezza del “discorso interiore” del personaggio ed emozionarsi alle sue vicessitudini.
Il dramma della malattia e morte di Violetta si consuma nello Studio Rossini, e niente può qui distogliere lo spettatore dall’intensità emotiva del canto: la voce degli interpreti, così intimamente vicina, fa vibrare tutte le corde dell’anima.

QUANDO

Ogni venerdì, sabato e domenica.

DURATA

Circa 2 ore, incluso l’intervallo. Inizio spettacolo ore 20:30.

Apertura corte ore 20.00.

INTERVALLO

Durante l’intervallo, i nostri ospiti potranno gustare liberamente prosecco di qualità e soft drink a loro offerti.

LINGUA

Italiano senza sottotitoli.

La sede

PALAZZO MEDICI ACQUAVIVA

Affacciato su Via Toledo, arteria principale del Centro Città,questo nobile palazzo napoletano del fine “600, in precedenza appartenuto al consigliere D.Giuseppe Borgia, porta il nome della famiglia che lo acquistò nella metà del Settecento. Presenta il portale di chiara ispirazione neoclassica. Il lato meridionale del palazzo è eretto lungo la giacitura delle mura Aragonesi demolite da Don Pedro de Toledo nel 1532.

Al secondo piano si aprono i salotti Barbaja, discendenti di quel Domenico Barbaja, impresario teatrale italiano tra i più grandi di tutti i tempi. A lui si deve la celebrità dei maggiori operisti del suo tempo uno su tutti Gioachino Rossini. A lui e ad una commissione di nobili napoletani, tra cui Michele dè Medici, si deve la ricostruzione nel 1816, dopo un incendio, del Real Teatro San Carlo di Napoli in soli 10 mesi.

Costo
Il costo della tessera associativa è di 75 euro a persona. Il pagamento di tale quota dà la possibilità di assistere allo spettacolo prenotato e di partecipare alle attività culturali organizzate dall’Associazione Musica a Palazzo